Skip to main content

Una targa per Archimede Piani

piani-archimede-acone-campi-sterminio-targaUn destino atroce e beffardo per Archimede Piani, cittadino di Acone, che il 27 aprile 1944 dopo meno di due mesi di prigionia, ovvero da quando da Firenze, dove si trovava a lavorare, fu prelevato e deportato sul treno che dal binario 6 della Stazione di Santa Maria Novella condusse l’8 marzo a Mathausen moltissimi deportati politici della provincia fiorentina.

Leggi tutto

Ciao Emo!

EmoE così un’altra colonna portante della nostra piccola comunità ci ha lasciato. Emo se n’è andato questa notte. Chiunque sia stato ad Acone almeno una volta si ricorda di Emo e tutti quelli che l’hanno conosciuto lo ricordano con affetto.

Leggi tutto